Chef Giuseppe Daddio Vita da Chef

Chef Giuseppe Daddio

 
Giuseppe Daddio nasce a Maddaloni in provincia di Caserta nel 1976. 
Frequenta l’istituto alberghiero della sua città dove si diploma con successo.
Inizia la sua carriera molto presto all’età di 13 anni in ristoranti importanti e rinomati alberghi d’Italia. 
 
Comincia il suo apprendistato al Cristallo di Cortina D’Ampezzo poi alterna scuola e lavoro cercando di conciliare buone esperienze lavorative ed ottimi risultati scolastici. 
Durante il periodo trascorso al Marino alla Scala di Milano di proprietà di “Trussardi”, viene chiamato per adempiere al servizio d’obbligo di leva.
Essendo una persona molto intraprendente, inizia ad impegnare il tempo libero in attività di aggiornamento professionale sia per la cucina che per la pasticceria.
A quel punto decide di far nascere la scuola “Dolce & Salato di Maddaloni” ancora oggi è direttore dei corsi.
Nel 1998 approda in Svizzera presso la stupenda Cornice Alberghiera “ Badrutz’s Palace Hotel di St. Moritz”e li’ perfeziona le tecniche di cotture, discipline alimentari e si forgia il carattere per essere un valido elemento della brigata dei 50 cappelli bianchi.
Rientrato in Italia, entra a far parte della cucina dell’hotel Eden di Roma allora insignito di una stella Michelin, ed in quel periodo viene contattato dal famoso Chef Romano Antonello Colonna. Inizia la collaborazione con Colonna a Labico, conducendo di Mattina con successo un programma gastronomico tematico televisivo”Alice”.
In quella trasmissione furono ideate dal sottoscritto 450 ricette inedite che ebbero forte riconoscimento.
Di sera invece si impegnava ad eseguire la filosofia dello Chef Colonna presso L’osteria di Labico, fregiato ristorante da una stella Michelin. Sempre con Colonna, matura esperienze come sous-Chef di cucina Presso il L’Hotel Capri Palace dell’isola Caprese. Inoltre partecipa a svariati eventi importanti come il pranzo della regina, altre cene per istituzioni politiche e formali dello Stato.
Insieme svolgono le attività di consulenze gastronomiche in Giappone. Lo stesso Colonna, accortosi della consistente professionalità e rigore del suo “Delfino” Giuseppe, Le affida il ruolo come executive Chef di Cucina di un nuovo albergo di Capitale al centro di Roma “Es Hotel”, rimane in carica per cinque anni a gestire le cucine del prestigioso albergo di lusso e Design capitanando una team di 20 cuochi.
Da Marzo 2006 entra al Dwine Restaurant di via partenope come consulente di cucina, successivamente affascinato dalla bellezza, dallo charm e dal progetto ambizioso del Dwine, decide di diventare lo Chef esecutore della cucina. Oggi è dietro ad un ambizioso progetto gastronomico a livello gourmet Locanda Della Trame in provincia di Caserta ( San Leucio Paese delle Seta) Dirige con maestria, costanza e talento una cucina fatta di proposte rappresentate da piatti creativi di timbrica mediterranea con riferimento al territorio.
Grazie a preparati con materie prime di primo ordine e tecniche di cottura d’avanguardia, che fanno di lui una certezza per la gastronomia campana.
Giuseppe Daddio è anche autore del suo Libro dal titolo”Ricett’iss”
Si puo’ fare
Giuseppe Daddio
C’era una volta un piccolo grande uomo che amava il bello piu’ di ogni altra cosa. Egli all’età di 13 anni intraprese il suo viaggio nel mondo dell’arte culinaria e da allora in poi la sua vita fu un continuo girovagare tra le cucine di alberghi di lusso e ristoranti stellati, collaborando con rinomati club che gli trasmisero la loro sapienza in aggiunta alla grande passione che sin, dalla giovinezza, gli aveva dimostrato.
Lacrime e qualche sorriso: questo regala un lavoro  come quello del cuoco, che ha la capacità di far gioire o intristire le persone con i piatti che prepara i quali sono tutto, fuorché semplice cibo: sono frammenti di emozioni, improvvise  inspirazioni, guizzi d’indegno.
Oggi all’età di trentatrè anni, Giuseppe Daddio è diventato uno chef degno di questo titolo, che ha deciso, dopo tanto “travaglio”, di fermarsi e tornare nei luoghi dov’è nato e cresciuto per realizzare un sogno: dedicarsi alla una Locanda che coniughi un ambiente dall’ospitalità  familiare con una cucina espressione di amore per il gusto e la semplicità
San Leucio è il teatro di questa avventura nei colori e nei sapori di una terra come la Campania, dall’antica ed apprezzata tradizione gastronomica, di cui Giuseppe Daddio, in un orgoglioso attaccamento alla sua terra, valorizza tutti i prodotti.
Ma nella Locanda sono presenti altri validi collaboratori che condividendo la  stessa filosofia  di vita  di cucina dello Chef, si dedicano quotidianamente con i loro sacrifici, la loro perizia ed il loro entusiasmo al duro lavoro che sostiene questa idilliaca realtà.
Non è da tutti riuscire a creare una tale armonia e il fatto che questo piccolo  grande uomo ci sia riuscito dimostra che, se si vuole, si puo’ fare.
Mangiare Daddio
Dopo aver conosciuto Giuseppe Daddio, il mondo  della gastronomia assume una inaspettata vitalità intrecciata di sempre nuove scoperte e sperimentazioni. Il carattere di questo Chef a volte pacifico e cordiale e a volte risoluto e tenace, riesce ad esprimere alcune qualità che consentono di intravedere un personaggio che non lascia  nulla a caso, ma al contrario mostra l’aspetto di un grande appassionato e cultore convinto dei sapori mediterranei ed internazionali con la medesima intensità.
La lunga ed intensa carriera svolta presso le piu’ importanti cucine offre oggi a Giuseppe Daddio la padronanza assoluta del suo territorio e la possibilità di spaziare nei piu’ remoti labirinti della cultura gastronomica che gli consentono di sperimentare sempre con successo qualunque ricetta.
Di solito le qualità di un vero Chef si coniugano quando c’ è l’assonanza di alcuni elementi essenziali: preparazione, capacità nell’espressione e totale controllo della gestione dei cicli di lavorazione. Giuseppe Daddio è tutto questo. Con la pubblicazione del suo recente capolavoro gastronomico che ha riscontrato enorme successo tra i cultori e gli appassionati, dando pieno risalto al suo stile ed alla sua spiccata inventiva.
Come i grandi direttori d’orchestra,che per assurgere agli alti livelli di notorietà e successo, hanno la necessità di avvalersi di orchestrali di primissimo livello, cosi’ Giuseppe Daddio miete i propri successi, anche grazie alla collaborazione assidua, capace e professionale della risorse umane che ha saputo pazientemente selezionare e coltivare nel tempo.
I cuochi di Peppe sono gli elementi di spicco della cordata dello Chef, con i quali senza molte parole, ma solo con fugaci sguardi, Giuseppe Daddio riesce ad ottenere da tali encomiabili collaboratori, un sincronismo perfetto, che gli permette di raggiungere sempre e solo eccellenti risultati.

 

Giuseppe Daddio
Chef
LOCANDA DELLE TRAME
Via Fiorillo, 1
81100 Vaccheria Caserta (CE)

 

tel.: 0823 304055
fax:  0823 303930
E-mail:  info@locandadelletrame.it
www.locandadelletrame.it

 

Scrivi un Commento