Cucina Greca Cucina Internazionale

Tzatziki

Scritto da lesaucier

Lo tzatziki è una delle ricette più conosciute e apprezzate della cucina greca, è impossibile andare in Grecia e non assaggiarlo. Grazie al suo sapore molto particolare e alla sua versatilità, i greci usano lo tzatziki per accompagnare la maggior parte delle pietanze, dal pesce alla carne alle insalate al riso.

Inoltre, oltre ad essere uno degli ingredienti dei gyros e del souvlaki greci, è anche un componente del kebap turco. Le origini dello tzatziki, che deriva dalla parola turca cacik, si perdono nei secoli e nelle tradizioni degli antichi greci che, per rinfrescarsi durante le giornate calde, usavano mescolare in un vaso dello yogurt con aglio acqua e pane: l’antenato dello tzatziki. Sicuro è che dalla Grecia questa salsa si è diffusa anche nelle zone vicine anche se con un nome diverso: in Bulgaria viene chiamato Tarator e in Iraq Djadjik.

Ingredienti

3 cucchiai olio di oliva
1 cucchiaio di aceto bianco o succo di limone
3 spicchi d’aglio tritati finemente
400gr  di yogurt greco
1 tazza di panna acida
2 cetrioli
1 cucchiaino di aneto tritato fresco
Sale
Pepe

Procedimento

Per prima cosa lavate e grattugiate il cetriolo (con tutta la buccia) molto grossolanamente sul lato grosso della grattugia, ponetelo in un colino contenuto in una ciotola e fate scolare l’acqua di vegetazione per almeno 1 ora. Trascorso il tempo necessario strizzate il cetriolo con il dorso di un cucchiaio. Nel frattempo tritate l’aglio finemente magari passandolo nel frullatore o pestandolo in un mortaio per ricavarne proprio una crema di aglio. Mettete lo yogurt in una terrina e mescolatelo con l’aglio e i cetrioli. A questo punto versate alternatamente l’olio e l’aceto mescolando il tutto con una frusta o un cucchiaio. Per finire aggiustate di sale e aggiungete l’aneto tritato.